Kimura Trading

Nuovi massimi di Apple: i rialzi sono giustificati?

Con i nuovi massimi del Nasdaq, il titolo apple ha raggiunto la capitalizzazione record di 950 miliardi di dollari, e tutto lascia pensare che, a breve, il traguardo del trilione di dollari, verrà raggiunto.

Livelli di capitalizzazione record, mai raggiunti da nessun altro titoli, nella storia dei mercati finanziari.

E' in questi momenti che, generalmente, l'euforia la fa da padrona, facendo distaccare gli investitori dalla realtà, motivo per cui è importante fare il punto della situazione a mente fredda, e chiedersi se questi continui rialzi di apple sono giustificati oppure no.

Partiamo dalla crescita degli utili (vedi immagine):

Apple ha una crescita del 18% quest'anno, ma è previsto un rallentamento all'11% nel prosismo anno.

Tuttavia, se guardiamo il parametro price/earnings (prezzo/utili) vediamo che l'attuale p/e di 18.5, cala a 15 qualora le previsioni sugli utili vengano rispettate. In altre parole, il p/e scenderà qualora il prezzo rimanesse lo stesso di oggi, e le previsioni sugli utili verranno riapettate.

Questi due dati, appena visti, ci aiutano ad arrivare ad un fair value del titolo apple che, al momento, risulta essere "fairly priced", ovvero prezzato correttamente. Qualora il p/e scendesse a 15, si confronterà con un tasso di crescita del 11%.

E' il grafico del PEG (price earnings growth) a dirci che al momento il titolo non è sopravvalutato, ma potrebbe cominciare ad esserlo dall'anno prossimo.

---

Scopri tutto del P/E nella sezione Academy di Investire.biz

3 - Commenti

Thomas Marzano

Thomas Marzano - 06/06/2018 10:44 Rispondi

Christian Emiliani

Christian Emiliani - 06/06/2018 16:41 Rispondi

Luca Discacciati

Luca Discacciati - 07/06/2018 09:12 Rispondi