NOVARTIS punta sul mercato della cura del cuore

  • Novartis acquisisce la società statunitense The Medicines Company per un valore di circa 9,7 miliardi di dollari;
  • Il gruppo farmaceutico svizzero si propone di rafforzare la propria posizione nell’ambito della cura delle malattie del cuore;
  • Terzo trimestre oltre le aspettative degli analisti per tutte le divisioni aziendali.

Novartis punta sulla cura delle malattie cardiovascolari acquisendo la compagnia statunitense The Medicines Company specializzata, appunto, nello sviluppo di terapie riguardanti il cuore.

Il mese scorso il gruppo farmaceutico svizzero ha annunciato, durante la presentazione dei risultati del terzo trimestre, di aspettarsi una crescita rilevante per la fine dell’anno in corso.

Nell’ultimo trimestre Novartis ha riportato un aumento del fatturato del 10% attestandosi a quota 12,17 miliardi di dollari, molto al di sopra delle attese degli analisti di 11,67 miliardi di dollari.

A trainare l’incremento dei ricavi è stato soprattutto il comparto ‘Innovative Medicines’, che ha raggiunto 9,67 miliardi di dollari con una crescita del 13%, superiore alle aspettative degli analisti che erano di 9,46 miliardi di dollari.

Anche i generici Sandoz sono andati bene con una crescita del 3% corrispondente a valore assoluto di 2,48 miliardi di dollari, migliore rispetto alle attese degli osservatori di 2,42 miliardi di dollari.

La multinazionale elvetica ha riportato, nel terzo quarter, un utile netto di 2,04 miliardi di dollari, con un incremento dell’8% rispetto al risultato precedente.

Alla luce di questi risultati stiamo quindi parlando di una società in crescita, il cui management è sicuramente fiducioso nel futuro.

In questo contesto si inserisce quindi l’acquisizione di The Medicines Company per un valore complessivo di circa 9,7 miliardi di dollari, corrispondenti a circa 85 dollari per azione.

Con questa operazione, il gigante farmaceutico svizzero si propone di contrastare l’avvento di competitor che si occupano di farmaci generici e, allo stesso tempo, di aumentare la propria quota di mercato nell’importante segmento delle malattie cardiovascolari.

Analizzando il titolo alla borsa di Zurigo, notiamo come da metà luglio fino a inizio ottobre, Novartis ha subito una repentina discesa, all’interno di un trend al rialzo di medio-lungo periodo.

Dopo aver raggiunto un minimo di 83,88 CHF, il titolo ha trovato un valido supporto nella media mobile a 200 periodi, infatti i prezzi non sono più scesi e si sono appoggiati su questa importante media.

Intorno alla metà di ottobre, Novartis ha violato al rialzo la trendline discendente e, dal quel momento, si è innescato un trend al rialzo di breve periodo, rimanendo costantemente al di sopra della media mobile a 200 periodi.

Vediamo ora i valori importanti da tenere in considerazione sul grafico giornaliero.

Long:

Ingresso: breakout area 89,92 CHF
Stop: sotto la media mobile a 200 periodi che in questo momento si trova in area 86,30 CHF
1° Target: 91,78 CHF 2° target: 93,47 CHF

Short:

Ingresso: breakout area 85,80 CHF
Stop: massimo relativo precedente
1° Target: zona 84,15 CHF 2° target: area 80,45 CHF.

---

Impara ad anticipare le inversioni di tendenza grazie agli oscillatori ed agli indicatori dell'analisi tecnica.

Iscriviti al corso che comincia il 5 dicembre 2019

Guarda il programma da QUI

---

0 - Commenti