NORDSTROM tenta l'inversione dopo la trimestrale

  • Utili per azione oltre le attese nel trimestre per Nordstrom;
  • Le vendite online trascinano i ricavi, arrivando al 34% del totale;
  • a Wall Street Nordstrom sta cercando di invertire al rialzo la tendenza di medio periodo.

L’azienda statunitense Nordstrom, operante nella grande distribuzione che spazia dalla vendita di abbigliamento, ai mobili, agli accessori per la casa, ha rilasciato dati trimestrali migliori delle aspettative.

I ricavi ammontano a 3,67 miliardi di dollari, sostanzialmente in linea con le attese degli analisti di Wall Street, mentre l’utile per azione raggiunto è stato di 0,81 dollari migliore di quasi il 27% rispetto ai 0,64 dollari stimati dagli osservatori.

I risultati positivi sono stati determinati principalmente dall’incremento delle vendite online che ormai hanno raggiunto il 34% del totale, dovute anche all’ottimo successo riscontrato dal ritiro in negozio.

La società con sede a Seattle sta indirizzando una particolare attenzione verso il target femminile, aprendo a New York il primo grande magazzino per donne, che è affiancato da quello maschile già operativo dallo scorso anno.

Nordstrom ha leggermente abbassato le proprie stime per l’anno, prevedendo un utile per azione compreso tra 3,25 e 3,50 dollari, mentre la precedente stima era stata fissata tra 3,25 e 3,65 dollari.

In borsa, Nordstrom è in forte discesa dall’inizio di novembre dello scorso anno quando aveva raggiunto un massimo a quota 67,75 dollari.

Con il profondo gap down del 16 novembre 2018, i prezzi hanno chiuso al di sotto della media mobile a 200 periodi, dopo che erano stati al di sopra di essa per un anno.

Nei giorni successivi il titolo ha cercato di riportarsi ancora al di sopra, ma è stato respinto inesorabilmente e poco dopo la media ha anche iniziato a inclinarsi verso il basso.

Una volta raggiunto il minimo del 2018 a 43,70 dollari, si è formata una divergenza con l’indicatore RSI, in cui quest’ultimo faceva segnare minimi crescenti, mentre i prezzi determinavano minimi decrescenti.

Questa configurazione è piuttosto affidabile, infatti in seguito si è formato quello che a posteriori si può definire un rimbalzo all’interno di un trend fortemente negativo; i prezzi hanno quindi fatto segnare un massimo, che per il momento è ancora il valore più alto del 2019, a quota 49,98 dollari.

In seguito l’azione ha proseguito la sua discesa fino a far segnare, lo scorso agosto, il minimo degli ultimi dieci anni a quota 25 dollari.

Da quel momento, dopo alcuni giorni di congestione, è iniziato un trend al rialzo che ha riportato Nordstrom, dopo un anno, oltre la media mobile a 200 periodi, sviluppando un massimo relativo più alto del precedente.

Questo movimento potrebbe rivelarsi un’inversione di tendenza e potremmo cavalcarlo considerando i seguenti livelli, senza però scartare naturalmente l’opzione al ribasso.

Long:

Ingresso: breakout area 38,66 USD, che riporterebbe i prezzi sopra la trendline crescente del canale di breve periodo
Stop: area 32,70 USD                                                                                                                                             

1° Target: area 46 USD, 2° target: area 48,87 USD

Short:

Ingresso: breakout area 32,70 USD
Stop: zona 38,66 USD
1° Target: area 30,92 USD 2° target: 27,82 USD

---

!!!ATTENZIONE!!!

Siamo nella settimana del Black Friday, 25% di sconto su tutti i CORSI usando il codice sconto BLF

Vai subito alla pagina dei CORSI

---

0 - Commenti