Netflix: è record di iscritti, il titolo vola in borsa

"Non chiamateci Tech Company"

Cosi ha esordito il CEO di Netflix, commentando i clamorosi risultati dell'azienda nel primo trimestre del 2018.

Con 7.4 milioni di nuovi utenti, contro una previsione degli analisti di 6.5 milioni, il titolo sta letteralmente volando nel premarket, con un +7.28%, che porta il titolo a 330 dollari per azione

Facendo riferimento ai recenti scandali che hanno colpito Facebook, Reed Hastings ha dichiarato di essere felice di non avere un businnes basato sulla pubblicità, ma sugli abbonamenti pagati direttamente dagli utenti, cosa che rende Netflix una società molto diversa dagli altri big del Tech, come Facebook e Google appunto.

"Spendiamo piu' di 10 miliardi l'anno in contenuti e 1.3 miliardi in marketing, questo ci rende piu' una compagnia media, piuttosto che tecnologica."

Analizziamo il titolo Netflix dal punto di vista fondamentale

L'azienda fa soldi, come si vede dai dati di bilancio in allegato. Inoltre sia il fatturato che l'utile stanno crescendo. Detto questo i prezzi del titolo sono estremamente sopravvalutati.

Con un  rapporto P/E di 249, le aspettative sui risultati futuri di questa azienda sono davvero esagerati.

0 - Commenti