NETFLIX crescita degli abbonati nell'ultimo trimestre

Dopo un secondo trimestre al di sotto delle attese con un calo degli abbonamenti di 126.000 unità, Netflix torna a ottenere risultati molto positivi.

Nel terzo trimestre, infatti, la società di distribuzione di contenuti d’intrattenimento ha conquistato circa 6,8 milioni nuovi clienti, di cui 520.000 negli Stati Uniti e si propone di aggiungerne altri 7,6 milioni nel prossimo quarter (600.000 negli States).

I dati riportano il sereno sulla piattaforma, anche se le previsioni per settembre erano più alte dei risultati ottenuti: era stata pianificata l’acquisizione di 7 milioni di nuovi abbonati, di cui 800.000 negli USA.

Dal punto di vista finanziario Netflix risulta sempre in buona salute con gli ottimi risultati dei profitti, grazie ai 665 milioni di dollari raccolti sui 5,2 miliardi di revenue. Una cifra ben più alta rispetto ai 480 milioni stimati da Wall Street.

Gli analisti però ritengono che la piattaforma debba raggiungere almeno 9,4 milioni di clienti nuovi nei tre mesi conclusivi dell’anno per tenere a distanza gli agguerriti competitor.

Reed Hastings, il CEO di Netflix, ha però dichiarato di avere piena fiducia nella sua azienda, che rappresenta il più grande network televisivo americano, con oltre 158 milioni di clienti su scala globale e 60 negli Stati Uniti.
I competitor, però, si stanno moltiplicando.

L’1 novembre Apple svelerà il suo prodotto di streaming, Apple Plus, a cui farà seguito, 11 giorni più tardi, il lancio di Disney Plus, che conterrà le avventure dei personaggi della Marvel e la saga completa di Star Wars.

Entrambi i servizi conterranno serie e film originali, e proporranno abbonamenti a circa la metà del prezzo rispetto a Netflix.

Le due nuove piattaforme entreranno sul mercato nell’ultimo trimestre, il periodo migliore dell’anno, in cui solitamente la crescita di abbonati è maggiore.

Per questo, Netflix ha tra i suoi piani una nuova linea d’attacco: lancerà un numero elevato di contenuti d’autore.

Il ritorno alla crescita degli abbonati potrebbe dare una spinta al titolo in borsa, per cercare di recuperare quanto perso da Luglio di quest’anno.

Infatti, dopo questa rovinosa discesa, nell’ultimo mese si è innescato un trend positivo che ha condotto la società con sede a Los Gatoe, California, ha rompere al rialzo con decisione la trendline ribassista, che i prezzi stanno testando proprio in questi giorni.

Analizziamo ora, sul grafico daily, le possibilità di ingresso sul titolo.

Long:
Ingresso: breakout 314,27 USD oppure, per chi vuole rischiare di meno, al test della trendline discendente evidenziata sul grafico
Stop: in entrambi i casi sotto 265,25 USD
Ingresso breakout 1° Target: 337,80 USD, 2° target: area 380,87 USD
Ingresso pull back 1° Target: 314,27 USD, 2° target: area 337,80 USD

Short:
Ingresso: breakout area 264,32 USD
Stop: 314,27 USD
1° Target: 252,30 USD 2° target: trailing profit.

---

Visita la nuova pagina corsi, clicca QUI

---

0 - Commenti