McCormick un titolo solido con un'ottima trimestrale

McCormick & Company è un titolo che tendenzialmente si difende molto bene nei momenti, come questo, in cui il mercato è propenso alla discesa.

Grazie alla sua diffusione geografica e al suo ampio portafoglio, la società con sede ad Hunt Valley, Maryland, è in grado di soddisfare le esigenze dei clienti a 360 gradi, quindi, generalmente, riesce a non risentire eccessivamente di un mercato in difficoltà.

Alcuni osservatori statunitensi ritengono questo tipo di società molto appetibili per i grandi gestori, appunto perché hanno una struttura solida.

McCormick annovera tra i propri brands nomi come Frank’s RedHot e French’s mustard , acquisiti nel 2017 per 4,2 milardi di dollari, che garantiscono una sicurezza a livello mondiale.

Frank’s RedHot ha raggiunto un record di guadagni e di penetrazione nelle famiglie French’s mustard è molto efficace anche dal lato marketing.

Il sentiment positivo sul titolo è anche dettato dai buoni risultati trimestrali, migliori di quanto gli analisti si aspettassero.

Il gigante delle spezie e dei condimenti ha riportato un utile per azione di 1,46 dollari contro le aspettative degli analisti di Wall Street di 1,29 dollari per azione. 

La società ha battuto le stime degli utili degli analisti in tre degli ultimi quattro trimestri.

Sfortunatamente, McCormick ha registrato una leggera perdita di entrate nel trimestre, rilasciando ricavi per 1,33 miliardi di dollari contro le aspettative degli analisti di Wall Street di 1,34 miliardi di dollari. 

McCormick ha messo a segno un aumento delle vendite sul mercato interno del 4% nel trimestre, trainato da una spinta della stagione estiva dovuta alla griglia e da un aumento delle vendite dei suoi prodotti con marchio del distributore.

La società ha riferito che le sue vendite in Asia Pacifico sono cresciute del 15%, il che è stato aiutato da una festa nazionale cinese.

Il colosso dei condimenti ha reso noto che le sue vendite in Europa, Medio Oriente e Africa sono diminuite del 2% nel trimestre, a causa della diminuzione della performance dei suoi prodotti a marchio del distributore e alle temperature estremamente elevate. 

Passando all’analisi grafica del titolo sul time frame giornaliero, si evidenzia come il prezzo sia stabilmente al di sopra della media mobile a 200 giorni da febbraio di quest’anno.

Inoltre è da segnalare come la lunga candela verde del primo ottobre, sostenuta da un’esplosione dei volumi, abbia riportato le quotazioni oltre la trendline ascendente di medio periodo.

Vediamo quali sono le possibilità in entrambe le direzioni, per operare su McCormick, anche se personalmente prediligo il rialzo su questo titolo.

Long:
Ingresso: Pull back sulla trendline inferiore in area 163,9$
Stop: sotto il minimo relativo precedente

1° Target: 169,13$, 2° target: 171,10$
Short:
Ingresso: breakout area 155,1$
Stop: 169$
1° Target: area 146$, 2° target: 138,94$

---

Impara a riconoscere le azioni che ti renderanno ricco

Acquista il "Corso completo di analisi fondamentale" da QUI

Oppure guarda il programma del corso

---

0 - Commenti