JOHNSON CONTROLS protagonista nel rispetto dell'ambiente

  • La tutela dell’ambiente è sempre più importante nella società moderna;
  • In questo contesto riveste sempre più importanza il modello dell’economia circolare;
  • La società Johnson Controls produce batterie per auto da materiali di riciclo;
  • In borsa Johnson Controls ha guadagnato molto nel 2019.

Il tema della sostenibilità ambientale è sempre di più all’ordine del giorno sui tavoli della politica; sta costantemente influenzando le scelte economiche dei cittadini e delle aziende.

Nell’ambito delle iniziative volte a tutelare l’ambiente, si sta sempre più diffondendo il modello dell’economia circolare che ha come obiettivo la riduzione degli sprechi.

Per economia circolare si intende il riutilizzo dei materiali, una volta finito il loro ciclo di vita, in un nuovo processo produttivo che genererà un nuovo prodotto.

Con il passaggio dall’economia lineare, basato su un enorme dispendio di energia in cui materiali si trasformano in rifiuti dopo il loro consumo, all’economia circolare vengono generati meno sprechi con grandi vantaggi per tutta la catena.

Il ripensamento della struttura economica globale, potrebbe determinare guadagni per svariati miliardi nei prossimi decenni.

La società Johnson Controls riveste un ruolo molto importante in questo sistema, infatti ha sviluppato un processo produttivo ormai consolidato che permette di riciclare  batterie per auto per poi utilizzarne i materiali per produrne di nuove.

Quando la batteria si esaurisce viene riportata nei centri di raccolta predisposti dalla società, che poi la riutilizzerà per produrre nuove batterie, con un riciclo che arriva fino al 99%.

Questa modalità di produzione naturalmente determina un notevole risparmio economico a vantaggio dell’ambiente e della collettività.

Ritengo sia opportuno seguire con attenzione, come investitori, alle aziende che operano con un occhio sempre rivolto alla sostenibilità dell’ambiente. Johnson Controls è una di queste.

Dobbiamo comunque essere cauti nel trattare queste azioni, in quanto risentono molto dell’andamento dell’economia mondiale e sono influenzate dagli eventuali dazi che minacciano costantemente le aziende.

Al NYSE, negli ultimi quattro mesi del 2018 Johnson Controls ha subito una discesa piuttosto consistente passando da un massimo di 40,33 USD a un minimo di 28,30 USD, fatto registrare il 26 dicembre 2018.

Da quel momento è iniziata una potente inversione al rialzo, che ha portato nel febbraio scorso a superare dal basso verso l’alto la media mobile a 200 periodi.

Il trend al rialzo è poi continuato in modo costante, i prezzi hanno raggiunto un massimo, a inizio novembre, di 44,82 USD, quindi nel 2019 il titolo ha messo a segno finora un guadagno di oltre il 58%.

Negli ultimi due mesi le quotazioni hanno formato un trading range, sarà quindi necessario monitorare con attenzione da che parte ci sarà la fuoriuscita da questo canale orizzontale.

Prendiamo ora in considerazione le possibili strategie di ingresso.

Long:
Ingresso: breakout area 44,65 USD
Stop: area 41,50 USD                                                                                                                                             1° Target: 46,79 USD, 2° target: area 49 USD

Short:

Ingresso: breakout area 41,29 USD
Stop: zona 44,82 USD
1° Target: area 40,63 USD 2° target: 38,74 USD

---

!!!ATTENZIONE!!!

Siamo nella settimana del Black Friday, 25% di sconto su tutti i CORSI e SERVIZI usando il codice sconto BLF

Vai subito alla pagina dei CORSI o dei SERVIZI

---

0 - Commenti