HERA depurazione 4.0 con l'intelligenza artificiale

Hera, in collaborazione con la PMI innovativa Energy Way, ha avviato sul depuratore delle acque reflue urbane di Modena un progetto innovativo che garantisce al territorio servizi di qualità capaci di rispettare e tutelare il più possibile l’ambiente e chi lo abita.

Energy Way è una realtà modenese specializzata nello sviluppo di soluzioni e modelli matematici per l’ottimizzazione e l’efficientamento dei processi industriali.

Hera ed Energy Way hanno sottoscritto nel 2017 un accordo di collaborazione i cui ambiti di intervento riguardano le attività di Big Data, modelli Machine learning e Intelligenza Artificiale applicabili ai diversi settori in cui opera la multiutility (acqua, ambiente, energia, gas e teleriscaldamento).

L’innovazione tecnologica, l’utilizzo di sistemi integrati, l’intelligenza artificiale e l’uso efficiente delle risorse energetiche sono elementi caratteristici della quarta rivoluzione industriale o Industria 4.0.

Il progetto realizzato sul depuratore modenese, che è già stato oggetto di importanti interventi di efficientamento energetico negli anni precedenti, ha visto la creazione di un sistema capace di controllare il ciclo di depurazione, prevedendo in anticipo i fabbisogni delle attività dell’impianto.

I sistemi di controllo intelligenti, attivi da tempo su numerosi depuratori del Gruppo portano a un’automazione sempre maggiore e a una migliore resa dell’impianto.

Il progetto di Hera è un esempio di come l’intelligenza artificiale, opportunamente applicata, possa essere di enorme aiuto per aumentare l’efficienza e diminuire sensibilmente l’impatto ambientale.

La multiutility con sede a Bologna si sta comportando molto bene in borsa durante tutto il 2019.

Il titolo si trova infatti ancora in un trend positivo, ben visibile sul grafico settimanale, iniziato nel dicembre dello scorso anno e preceduto da una fase di accumulazione durata quasi due mesi.

Personalmente sono propenso per un’operatività al rialzo in modo da seguire il trend e quindi avere maggiori probabilità di successo.

Sul time frame weekly, se la candela di questa settimana chiuderà al di sopra di 3,56€, area che è stata rotta al rialzo il 27 agosto, attendere un ritorno su questo livello per un ingresso long.

Posizionare lo stop sotto area 3,30€ e seguire la posizione con una strategia trailing profit.

Considerando il grafico giornaliero, per un’operatività di breve termine, attendere un ritracciamento per posizionarsi al rialzo, in quanto il breakout è già avvenuto.

Inserire lo stop sotto il minimo relativo del pull back e chiudere la posizione tramite un trailing profit.

Anche se ci sono ottime possibilità che l’uptrend prosegua non possiamo escludere l’opzione short, dato che sui mercati finanziari non abbiamo mai la certezza di quello che può succedere.

A tal proposito aprire operazioni ribassiste sotto area 3,30€ con stop a 3,57€, target a 3,19€ e quindi a 3.11€.

---

Impara a scegliere le azioni che ti renderanno ricco!

Guarda il programma del "Corso completo di analisi fondamentale", clicca QUI

---

0 - Commenti