FINCANTIERI darà vita allo yacht più grande del mondo

Fincantieri ha messo in acqua per la prima volta nel cantiere Vard di Tulcea, in Romania, la nave più grande del mondo, commissionata dal miliardario norvegese Kjell Inge Rokke.

L’imbarcazione si chiama Rev Ocean, è lunga quasi 183 metri e avrà la capacità di ospitare 55 scienziati e 35 membri dell’equipaggio.

Si tratta quindi della nave di ricerca e spedizione più grande e avanzata del mondo.

A fine mese, Rev Ocean sarà rimorchiata lungo il Danubio, nel Mar Nero, attraverserà lo stretto del Bosforo e arriverà infine al cantiere navale di Brattag , in Norvegia, per gli ultimi passaggi.

Rev Ocean sarà attrezzata per lo svolgimento di missioni che coprono l’intero sistema marino.

Sarà utilizzata da scienziati ed esperti per la ricerca orientata ad affrontare problemi come l’impatto delle emissioni di anidride carbonica sull’oceano, l’inquinamento da plastica e la pesca sostenibile.

Per questo motivo, l’equipaggiamento di bordo è molto ricco: reti da traino scientifiche, sistemi sonar, laboratori, auditorium, aule scolastiche e veicoli subacquei.

Il Rev, ha spiegato Rokke, «sarà una piattaforma per la raccolta di conoscenze. Vorrei dare il benvenuto a ricercatori, gruppi di ambientalisti e altre istituzioni a bordo, per acquisire nuove competenze e per affrontare le sfide e le opportunità connesse ai mari».

Rev Ocean sarà anche una nave a impatto ambientale ridotto.

Per garantire le spedizioni più convenienti, silenziose, confortevoli e rispettose dell’ambiente in tutte le condizioni atmosferiche, l’imbarcazione è stata infatti progettata con particolare attenzione per l’ambiente circostante.

La nave dispone anche di un sistema di timone per il recupero dell’energia, motori a media velocità e un meccanismo di propulsione diesel-elettrico.

Fincantieri in questo periodo è anche coinvolta in una gara da 19 miliardi di dollari indetta dalla Marina militare americana per la costruzione di venti fregate multiruolo.

Dopo l’analisi delle proposte tecniche il fornitore verrà scelto entro la metà del 2020.

Alla luce di queste ottime notizie, il gruppo cantieristico di Trieste tra i più importanti al mondo, nella giornata del 29 agosto ha avuto un balzo di oltre il 3% in borsa.

Sull’orizzonte temporale giornaliero il titolo è ancora in una fase discendente che si prolunga ormai da settembre dello scorso anno.

Nel giugno di quest’anno è stata rotta al rialzo la trendline discendente di breve periodo ma non quella di medio-lungo, quindi la tendenza è al ribasso.

Per un’operatività long è necessario un breakout deciso di area 0,9245€ con uno stop posizionato sotto 0,8748€.

Il primo target si trova in zona 1€ in corrispondenza della trendline mentre il secondo è individuabile a 1,0495€.

Se la resistenza posta a 0,9245€ dovesse respingere i prezzi posizionarsi short sotto 0,8748€ con target in area 0,8277€ e quindi seguire la posizione in trailing profit.

Inserisco lo stop per lo short a 0,9245€.

---

Come scegliere le azioni che ti renderanno ricco?

Leggi il mio articolo QUI

---

 

0 - Commenti