Fiat e Peugeot si fondono: cosa succederà alle azioni FCA?

E' ufficiale, Fiat (FCA) e Peugeot (PSA) hanno siglato l'accordo di fusione che creerà il quarto costruttore al mondo di autovetture per numero di auto ed il terzo in termini di fatturato.

Mike Manley, Amministratore Delegato di FCA, ha dichiarato: «Questa è l'unione di due società con marchi incredibili e persone appassionate e competenti. Entrambe hanno affrontato momenti di estrema difficoltà e ne sono uscite ancora più agili, intelligenti e formidabili. Le nostre persone hanno un tratto in comune, quello di guardare alle sfide come opportunità da cogliere perché rappresentano la strada per renderci ancora migliori nel fare quello che facciamo».

Una buona notizia per i soci di FCA è che il gruppo distribuirà 5,5 miliardi di dividendi prima che l'accordo vebga finalizzato, motivo per cui è interesante analizzare il titolo FCA, per capire se c'è spazio anche per una salita del prezzo.

Nelle ultime settimane la notizia della fusione è stata scontata dal prezzo, che ha segnato un trend al rialzo, caratterizzato dai classici massimi e minimi in crescita. 

Il titolo FCA continuerà quindi a salire?

A supporto di questa tesi abbiamo l'oscillatore RSI che ci fa notare come:

1) Ci sia stata una divergenza inversa pochi giorni fa, cosa che dovrebbe dare un ottimo spunto al rialzo sul titolo (segnalata dalle ellissi rosse);

2) Il trend rialzista appena nato è sano, visto che prezzi ed oscillatore viaggiano all'unisono.

Fatte queste premesse, è molto probaile che il titolo FCA continui questo rialzo, almeno fino alla zona evidenziata dalla retta orizzontale blu, ovvero in area 14.70 euro per azione.

---

Vuoi imparare ad usare gli oscillatori dell'analisi tecnica?

Segui il corso dedicato, clicca QUI

---

0 - Commenti