Facebook sfiora il livello di 170 dollari per azione

Sul livello di 150 dollari per azione, avevamo visto come il titolo Facebook era estremamente attrattivo.

Non è un segreto che non eravamo gli unici a pensarlo, tanto che il fondo Sequoia, il piu' grande private equity al mondo, ha dichiarato piu' volte di voler incrementare la sua quota nel titolo del social network piu' grande al mondo.

Nella giornata di ieri il titolo ha segnato un ottimo +2.32%, performance che permette a Facebook di avvicinarsi ai 170 dollari per azione, livello che ha sempre funzionato da supporto (guarda l'immagine) e che ora funzionerà da resistenza, come vuole la teoria dell'analisi tecnica, dove un vecchio supporto, diventa resistenza.

Una volta superato tale livello, la strada sarebbe spianata per nuovi massimi.

La bufera attorno a Facebook, partita con lo scandalo di Cambridge analytica non è ancora terminata, tanto che sono in molti a pensare che il posto di CEO di Mark Zuckerberg potrebbe essere a rischio.

Negli scorsi giorni, infatti, alcuni grossi investitori, tra cui il fondo dello stato dell'Illinois, si sono lamentati del fatto che, tutt'oggi, il pieno controllo della compagnia sia in mano al suo fondatore, appunto. Con il 60% del potere di voto, Facebook è in totale controllo di MArk. La prova è stata la sua apparizione davanti al congresso (guarda ilvideo con le domande piu' assurde poste a Mark Zuckerberg), dove a parlare con i senatori c'era lui, e non il direttore operativo della compagnia, Sheryl Sandberg.

 

1 - Commento

giovanni pertici

giovanni pertici - 18/04/2018 15:22 Rispondi