Facebook è proiettata verso nuovi massimi

Quando lo scandalo di Cambridge Analitica fece crollare i prezzi di Facebook, personalmente ne approfittai per incrementare la mia posizione sul titolo, titolo nel quale credo da diverso tempo. (Leggi il mio articolo dove spiegavo i motii per cui sarei diventato azionista Facebook).

La mia strategia era semplice: ogni volta che il titolo scendeva di 10 dollari in borsa, io raddoppiavo la mia posizione. Da 216 dollari per azione il titolo è arrivato a quotare 123 dollari, una perdita pari al 40%, che devo dire cominciava a spaventarmi.

Ma quando si investe, bisogna essere freddi e non farsi coinvolgere da quello che accade in borsa. Come dico sempre, se si crede in un titolo, se questo scende è una opportunità per incrementare la posizione.

Nel caso di Facebook basta guardarsi intorno per capire che non c'è nessun motivo per cui il titolo posso andare male in futuro...perchè dico questo?

Vi rispondo con una domanda: Se una azienda vuole fare pubblicità al suo prodotto, a chi si puo' rivolgere oggi?

Una azienda oggi (dal bar sotto casa alle grandi multinazionali) non puo' fare a mano di Facebook, che consente, grazie alla targhetizzazione del suo pubblico, di raggiungere esattamente il nostro potenziale cliente.

Facebook, che ricordo oltre al social network detiene anche instagram e whatsup, a mio avviso tra 10 anni ci sarà ancora e farà ancora piu' soldi grazie ai mercati emergenti, dove sta investendo.

Dal punto di vista tecnico il titolo sta raggiungendo i massimi dello scorso luglio e ha da poco superato una trend line, visibile in figura. Unsegnale di un trend forte al rialzo, confermato anche dall'indicatore RSI che conferma un trend sano.

La strategia su questo titolo rimane BUY sulla debolezza.

---

Fai trading sul titolo facebook con la piattaforma che usano i nostri traders

Apri un conto DEMO o REALE su www.kimuratrading.com

---

 

 

1 - Commento

andrea bardelli

andrea bardelli - 14 dicembre 23:17 Rispondi