E' imminente lo sbarco in borsa di ByteDance (Tik Tok)?

  • Secondo il quotidiano Financial Times ByteDance è avviata allo sbarco in borsa, ma l'azienda smentisce
  • La società fondata nel 2012 ha sfornato numeri importanti e oggi ha raggiunto una quotazione complessiva di 75mld di dollari
  • Non sono pochi i problemi di carattere legale però che si è trovata a risolvere per la privacy. Ma gli investitori sono stati debitamente rassicurati

L'indiscrezione del Financial Times

E' tutto pronto... è solo questione di tempo. Il principale quotidiano britannico di economia e finanza ha dato quasi per certo l'IPO ad Hong Kong nel primo trimestre del 2020. Tale indiscrezione ha trovato però puntuale la smentita dei vertici della società che ribadiscono che prima occorre un consolidamento della presenza in tutti i 150 paesi mondiali in cui la piattaforma TikTok può essere scaricata e poi semmai si può pensare di quotarsi in borsa. Potrebbe essere una misura precauzionale per poter prima sbrogliare certe matasse di carattere legale e magari perfezionare alcune tecnologie, ma sembra ormai scontata la quotazione della start up cinese.

I numeri di ByteDance

Nonostante sia una società relativamente giovane, infatti nasce nel 2012, i numeri che si porta dietro sono imponenti, oltre 1 miliardo di utenti, una valutazione complessiva di 75 miliardi e grandi gruppi bancari come la giapponese SoftBank o investitori come Sequoia Capital, General Atlantic e il fondo Kkr hanno dato supporto finanziario ai progetti di crescita della start up. Nell'ultima semestrale inoltre la società ha generato un fatturato di 8 mld di dollari con un utile di 1,5 mld. Numeri spaventosi se si pensa che TikTok è un'app rivolta essenzialmente ai teenager. Ed è questo proprio il punto di forza... un bacino ristretto ma ampissimo che è diventato virale nell'arco di poco tempo. Come sostenuto dagli amministratori di ByteDance, TikTok non è proprio un social come Facebook, Instagram o Snapchat, perché è una piattaforma dove ragazzini si scambiano esibizioni canore, di balli... tutto in un clima goliardico e leggero, infatti non è richiesta neppure la registrazione. Per il futuro la società mira a rivolgersi ad un target di 18-25 enni per cui è in gestazione un prodotto, denominato hastag challenge, per mezzo del quale i vari utenti si sfidano in competizioni.

Perché si quoterà ad Hong Kong

Nonostante la borsa di Hong Kong negli ultimi tempi sia stata un pò depressa per via degli scontri in città, l'accesso ai listini è più raggiungibile rispetto a Wall Street. Il motivo sta nei numerosi problemi di carattere legale che la startup ha dovuto affrontare nell'ultimo anno. A febbraio 2019 ha dovuto pagare un multa di 5,7 ml di dollari dopo che la Federal Trade Commition ha sentenziato la violazione della privacy per non aver bloccato contenuti video di minori di 13 anni nella piattaforma TikTok. E qualche settimana fa due senatori americani, Chuck Schurer e Tom Carter hanno chiesto di indagare sulla società perché la diffusione di dati personali potrebbe minacciare la sicurezza nazionale. ByteDance si è difesa ribadendo che le leggi cinesi non regolamentano i data center perché questi si trovano al di fuori dalla Cina e che quindi tutti i dati degli utenti sono conservati nei data base americani. Anche il concorrente Facebook si è scagliato contro la piattaforma accusando la società di aver censurato i contenuti video riguardo le proteste di Hong Kong. Questo potrebbe certamente mettere un freno agli investitori che sostengono la startup, i quali sono stati rassicurati dall'azienda che si è prodigata ad assumere ex funzionari americani per fornire consulenza legale in merito alla politica gestionale.

E' da comprare il titolo all'IPO?

Secondo me sì, decisamente. Le beghe di carattere legale saranno destinate ad affievolirsi di fronte ad un'azienda che cresce ad un ritmo così sostenuto. L'attualità della forza dei social oggi è un aspetto che non può essere trascurato da un investitore che vuole impiegare il proprio capitale in un'azienda del settore. I progetti del management sono chiari, sostenuti e indirizzati quindi il titolo sarebbe un'opportunità da cogliere, ancor più se la crescita costante porterà nel tempo la startup finalmente allo sbarco a Wall Street dove potrà fare un ulteriore salto di qualità.

0 - Commenti