Azioni UK: Reckitt Benckiser al traino del Coronavirus

  • Forte incremento delle vendite dei disinfettanti Lyson e Dettol di Reckitt Benckiser Group;
  • l’aumento delle vendite sta compensando le difficoltà incontrate dai comparti salute e igiene;
  • tra le iniziative messe in atto in tutto il mondo per la lotta al coronavirus, Reckitt Benckiser ha finanziato, con 250.000 euro, l’allargamento della terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Reckitt Benckiser Group è una società britannica leader mondiale nella vendita di beni di consumo. Tra i prodotti in catalogo, quelli per la cura della casa e per la salute hanno riscontrato nell'ultimo periodo un forte incremento delle vendite. A sostenere le vendite la diffusione su scala globale dell'epidemia da Coronavirus, in particolar modo per quanto riguarda i disinfettanti Lyson e Dettol. La domanda dei due prodotti è in crescita esponenziale e ormai ha superato l’offerta, così come dichiarato dal mangement della società. La lotta al contagio e le misure di restringimento hanno peraltro portato a un cambio delle abitudini dei clienti di Renckitt: il canale online sta riscontrando un notevole incremento delle vendite. Gli ottimi dati sui disinfettanti stanno compensando le perdite subite dai comparti salute e igiene e le difficoltà successive all’integrazione di Mead Johnson, la propria divisione statunitense leader nella vendita di latte artificiale per neonati. Reckitt Benckiser si sta distinguendo anche per le proprie iniziative per contrastare il coronavirus, infatti è stata parte attiva nell’allargamento del reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano, con un finanziamento di 250.000 euro.

 

Azioni Reckitt Benckiser Group: i livelli operativi del titolo quotato a Londra

Le azioni di Reckitt Benckiser Group sono quotate al London Stock Exchange di Londra. Lo scorso anno le quotazioni del titolo hanno vissuto un’ampia fase laterale, con i corsi compresi tra i 5,559 e i 6,712 Pound. Le azioni hanno provato più volte a rompere al rialzo la media mobile a 200 settimane, senza tuttavia riuscirci mai. Grazie anche ai benefici sul business dalla diffusione del Coronavirus, nel mese di marzo i volumi degli scambi sono aumentati. Le azioni sono così riuscite a incrociare positivamente dal basso verso l'alto la media mobile con i prezzi che prima hanno effettuato il breakout al ribasso di area 5,559 Pound e pochi giorni dopo hanno messo a segno un pronto recupero dei corsi che sta continuando tuttora. Da un punto di vista operativo, i livelli chiave di trading sul time frame settimanale sono:

Long

Ingresso: breakout area 6.344 GBX
Stop: appena al di sotto del minimo relativo precedente
1° Target: area 6.544 GBX 2° target: 6.744 GBX.

Short

Ingresso: breakout area 5.130 GBX
Stop: appena al di sopra del massimo relativo precedente
1° Target: area 4.903 GBX 2° target: area 4.697 GBX.

Sull’orizzonte temporale giornaliero il titolo si è riportato al di sopra della media mobile a 200 giorni ed è in procinto di recuperare quanto perso nella caduta avvenuta da fine febbraio alla prima metà di marzo. Analizziamo i livelli chiave sul time frame giornaliero:

Long

Ingresso: breakout area 6.344 GBX
Stop: appena al di sotto di area 5.542 GBX
1° Target: area 6.544 GBX 2° target: 6.744 GBX.

Short

Ingresso: breakout area 5.542 GBX
Stop: appena al di sopra di area 6.344 GBX
1° Target: area 5.130 GBX 2° target: trailing profit.

0 - Commenti