Apple e Volkswagen sono ufficialmente in affari

Apple e Volkswagen sono ufficialmente in affari, dopo che, ieri sera, Apple ha annunciato di voler trasformare alcuni Volkswagen passenger in veicoli a guida autonoma.

Apple, infatti, equipaggerà i T6 Transporter della casa automobilistica tedesca con il suo sistema di guida autonoma e verranno usati come navette per i propri impiegati.

Questa partnership sembra piacere molto agli investitori di Apple, che da quando ha lanciato il progetto di guida autonoma nel 2014, non ha fatto grandi passi. 

L'accordo con Volkswagen arriva dopo diversi tentativi di collaborazione con BMW e Mercedes, che pero' non sono mai andati a buon fine, visto chei due colossi tedeschi si sono associati tra di loro, ormai settimane fa,  proprio per non perdere il controllo del mercato dell'auto del futuro.

Questa potrebbe essere la carta giusta, per Volkswagen, di uscire definitivamente dalla crisi causata dallo scandalo del Diesel gate, terremoto che causo un crollo di quasi il 70% del titolo in borsa.

Oggi il titolo si è abbastanza ripreso, passando dagli 86 euro per azione dell'ottobre 2015, agli attuali 166 euro. Una ripresa di circa il +90%.

Analisi Fondamentale

Nonostante i rialzi il titolo risulta ancora, secondo gli analisiti, sottovalutato. Con un rapporto P/E di poco piu' di 7, la borsa non sconta un fatturato in costante crescita, anno dopo anno (vedi bilanci in allegato). Fair Value a 211 euro per azione, quindi un ottimo 25% di potenziale rialzo.

Analisi Tecnica

Il titolo, quotato in germania, è all'interno di un trend rialzista che prosegue, tra alti e bassi, dal 2015. Dalla fine del 2017 il titolo sta attraversando un periodo di fase laterale che, una volta terminata, potrebbe vedere il titolo riprendere la strada del rialzo. Il target di 211 euro per azioni è assolutamente raggiungibili, anche secondo l'analisi tecnica.

 

0 - Commenti