Alphabet supera i 1000 miliardi di dollari

  • Dopo Apple, Amazon e Microsoft anche Alphabet entra nel club del trilione
  • Il traguardo è stato raggiunto nonostante le ultime scosse ai vertici dell’azienda
  • Intanto Wall Street continua a correre e l’S&P500 supera i 3.300 punti


Alphabet, la holding madre di Google, supera i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. La società entra di diritto nel club esclusivissimo fondato da Apple (la prima a farne parte) e che poi ha inglobato successivamente anche Amazon e Microsoft.

Il traguardo di Google

Un risultato arrivato nonostante le scosse al vertice arrivate, inattese, a dicembre quando il co-fondatore di Google e sup amministratore delegato Larry Page insieme al presidente Sergey Brin, si sono dimessi. Perciò l’azienda è passata nelle mani di Sundar Pichai, amministratore delegato di Google dal 2015. Una figura, quella di Pichai, gradita al mercato perché maggiormente predisposta verso strategie di ottimizzazione dei costi e nuovi investimenti.

Mercati ancora in rally

Ma il traguardo di Alphabet è stato possibile anche grazie all’onda di entusiasmo che ha travolta tutta Wall Street. Grazie anche alla stagione delle trimestrali con le banche protagoniste, in positivo, nuovi massimi record sono stati visti non più tardi di ieri quando Morgan Stanley ha pubblicato la sua trimestrale. Numeri che hanno superato le aspettative trascinando al rialzo anche le azioni di JP Morgan e Goldman Sachs. A questo si devono aggiungere dati macro solidi che confermano il buono stato di salute dell’economia a stelle e strisce. 

Dati macro Usa

In particolare le richieste settimanali di disoccupazione sono scese a 2014mila contro attese che parlavano di 216mila nuove richieste e un dato precedente che arrivava a 214mila. Buone notizie anche dal PhillyFed protagonista di un vero e proprio balzo: dal precedente 0,3 di dicembre ai 17 punti di gennaio. Risultato: l’ S&P 500 è salito oltre la fatidica soglia dei 3.300 punti arrivando a toccare quota 3.316,81. Alla fine della giornata anche il Dow Jones ha chiuso con un ottimo traguardo: 29.297,64. Non da meno il Nasdaq Composite a 9.357,13 punti.

0 - Commenti